L’Associazione GOCCE DI LOTO e l’Associazione NUTRIRE SIGNIFICA EDUCARE, organizzano il corso

“L’educazione integrata secondo il progetto Alice. Mente e cuore”

SABATO 23 e DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019

Sabato dalle ore 15:00 alle 18:00 e domenica dalle ore 9:00 alle 17:00 con pausa pranzo

presso Scuola primaria Canova, Via Santa Croce 41, Bassano del Grappa

Il corso è indirizzato a insegnanti, genitori, educatori e tutti coloro vogliano approfondire dei concetti di crescita personale.

Le donazioni raccolte andranno totalmente devolute al Progetto Alice in India (per il corso 70 euro).
ATTENZIONE! L’associazione Nutrire Significa Educare intende sostenere la partecipazione al corso per tutti gli iscritti, pertanto il costo per singolo partecipante sarà di 50 euro invece che 70!

 

IMPORTANTE!: Il corso ha raggiunto il numero minimo di partecipanti ed è quindi confermato, le iscrizioni rimangono aperte in quanto ci sono ancora alcuni posti.

Per iscrizioni o informazioni contattare:

Martina 348 6103591 –  info@goccediloto.com

 

Il PROGETTO ALICE è un’associazione non governativa (NGO) nata alla fine degli anni ’80 con lo scopo di realizzare esperienze e ricerche per un’educazione integrata. Il progetto nasce come frutto delle ricerche in campo psicologico e didattico di due insegnanti trevigiani, Valentino Giacomin e Luigina De Biasi. Dopo la sperimentazione nella scuola pubblica, che si protrae per circa dieci anni, il PROGETTO ALICE fonda tre scuole in India, dalle scuole dell’infanzia all’università. Valentino e Luigina hanno portato a termine una sperimentazione didattico-educativa aprendo interessanti prospettive in tema di prevenzione e soluzione di problematiche legate all’educazione dei bambini, cogliendo l’urgenza di promuovere il dialogo interreligioso e interculturale.

 

Di seguito alcune informazioni riguardo al progetto, di cui potete visitare il sito alla pagina:

http://www.aliceproject.org/it/

PERCORSO
Il Progetto propone un percorso didattico-educativo di auto-conoscenza, attraverso lo sviluppo della consapevolezza intesa come capacità di essere “presenti” a sé stessi e di vivere il “qui-ora”, osservando i propri processi mentali per favorire il processo di distanziamento tra l’Io e le sue funzioni (pensieri, ricordi, immagini, emozioni…). Lo sviluppo di una personalità integrata dovrebbe essere indirizzato da un’Educazione Integrata. Ciò significa aiutare i ragazzi a conoscere la realtà esterna ed interna senza discriminazione, sviluppando alcune qualità della mente come la visualizzazione, l’immaginazione, la concentrazione, la pazienza e la memoria; qualità che parecchi adulti hanno perduto per mancanza di esercizio nella loro infanzia.

IL CONCETTO DI “UNITÀ”
Così come il PROGETTO ALICE va oltre le divisioni di nazionalità, casta, religione e cultura per realizzare una società multiculturale e pluralistica, allo stesso modo a livello personale trascende le divisioni psicologiche create dai conflitti mentali per la formazione di una personalità armonica. Da questa unità sorge spontaneo il rispetto della diversità in ogni forma essa si manifesti. Dalla comprensione del “sé”, del mondo interno ed esterno deriverà una nuova cultura, quella della pace, della solidarietà e della tolleranza.

OBIETTIVI DEL PERCORSO:
• conoscenza del proprio corpo • relazioni di causa-effetto
• conoscenza del mondo esterno • il divenire e la trasformazione
• scoperta dei fenomeni interni (pensieri, emozioni…) • relatività e soggettività delle percezioni
• riflessioni sul concetto di “dentro” e “fuori” • differenza tra l’oggetto esterno e la sua immagine
• interdipendenza o relazione (ecologia della mente e ambiente esterno) • proiezioni sul mondo esterno

METODOLOGIA
Il Progetto non si serve di mezzi sofisticati, ma utilizza strumenti d’uso quotidiano nella pratica didattica, come la provocazione verbale, la conversazione, il disegno, giochi, riflessioni scritte, storie che illustrano i diversi concetti, visualizzazioni, attenzione al proprio respiro, esercizi di rilassamento e meditazione e così via. Il PROGETTO ALICE può essere applicato in qualsiasi contesto culturale, religioso ed economico.

RELATRICE DEL CORSO
Luigina De Biasi ha insegnato per oltre 20 anni nella scuola elementare ed ha collaborato, fin dall’inizio, con l’ideatore dei principi e della metodologia del PROGETTO ALICE, Valentino Giacomin. Luigina ha tenuto, e continua a tenere, incontri e corsi di aggiornamento per insegnanti, educatori e genitori in diverse località italiane ed estere, entrando in molte scuole per seguire da vicino le classi e gli insegnanti. Divide la sua vita tra l’India e Miane, il suo paese d’origine in provincia di Treviso.

MATERIALI
Verrà proiettato un documentario che sintetizza ed illustra le diverse tappe dell’intero percorso educativo e la relativa metodologia applicata. I partecipanti dovrebbero avere a disposizione dei fogli bianchi, matite colorate o colori a cera, per le esperienze pratiche (meditazioni, visualizzazioni…) che verranno proposte per meglio comprendere i diversi concetti base del P.A. Nel corso degli incontri verrà fornita una bibliografia. Saranno inoltre dati in visione dei testi che illustrano ed aiutano ad approfondire i concetti dell’intero percorso.

 

 

 

Seguici su facebook